MICHELE FIORDISPINI

BIOGRAFIA

Michele Fiordispini nasce a Parma nel 1979, ha frequentato l’Istituto d’arte Toschi a Parma e lo IED a Milano, dal 2004 è decoratore di interni a Parma, collabora al progetto Art in Box ideato da Moon Events

Dal 15 luglio al 23 luglio 2020 espone alla mostra:” Bateau Tiberi” sul battello Gilda a Roma a cura di Luigi Rosa

Chiudete gli occhi, rilassatevi, immaginatevi in un mondo antico, un piccolo mondo antico, dove non c’erano i social, dove non esistevano gli smart phone, ma solo figure vere, scatti, immagini reali in punta di piedi di pura quotidianità, aggiungete una musica anni 30 di sottofondo e il gioco è fatto; ora aprite gli occhi e guardate: vi ritroverete in un atmosfera suggestiva ricreata da piccoli capolavori ad olio sapientemente dipinti da pennellate fugaci, precise e veloci, echi suggestivi che ci riportano all’impressionismo francese e alla pittura romantica di Giovanni Boldini.

 Il suo stile ormai definito e ispirato ad artisti di fine ‘800 e di primo ‘900 si contestualizza nella realtà odierna ricreando atmosfere ovattate dal tempo come ricordi sfocati traslati in emozioni contemporanee dal forte carattere parmense.



MICHELE FIORDISPINI

Michele Fiordispini e i suoi quadri, un connubio di arte, cuore e pensiero. Una poesia che dal cuore
dell’artista, con una passione potente, arriva al cuore del dipinto, passando attraverso pennellate
veloci ma mai di impulso. Pennellate che una dopo l’altra delineano un pensiero interiore, estremo.
I suoi quadri sono un percorso, lungo ma definito e determinato.
Sono finestre su mondi visti ma rivisitati con la sua sensibilità disarmante, col suo occhio che sa
individuare la poesia anche in un passaggio veloce di un tram cittadino o nel filo di luce che
illumina un’antica edicola parmigiana. Spaccati di mondi esistenti ma velati da uno stile suo,
particolare, che li fa apparire parti di città immaginarie dove il cuore e il sentimento accompagnano
lo spettatore.
Una danza tra le fronde di un orto botanico diventa l’occasione per sperimentare la sua bravura nei
chiari - scuri, nel gioco di ombra e luce, un gioco che dura da secoli sulle tele degli artisti.
Le ombre blu degli impressionisti insegnano a contemplare la loro luce vibrante di corpuscoli
luminosi contro lo scuro dell’ombra. Qui il Fiordispini ottiene, tra lo squillante del verde e l’azzurro-
blu del percorso delle ombre, una profondità che esce dalla tela.
Ma sono i ritratti che entrano nell’anima di chi li guarda, occhi vivi, visi definiti, delineati da
pennellate che una sull’altra definiscono i volumi, i tratti somigliantissimi ai modelli ma sempre
poeticamente e profondamente illuminati dal suo occhio scrutatore.
Sfondi impalpabili, anticamente richiamanti Boldini e gli impressionisti, quasi incompleti, come se si
stessero sfaldando in una patina di eternità.
Cosa cerca nel ritratto il Fiordispini, cosa scava nel volto di chi ritrae? La storia.
La storia del personaggio raffigurato: la bambina malinconica ha sullo sfondo un simbolo di
protezione e di dolcezza, un sole, Camilla è circondata da libri e antichità e con sguardo fiero e la
mano sul mondo sfida chi la guarda (forse vuol dire più di ciò che appare) e l’uomo che fuma,
descritto minuziosamente nel volto, sembra disintegrarsi quando i suoi piedi toccano terra, come
se fosse indeciso se costruire castelli in aria in compagnia dei propri sogni oppure vivere nella
realtà dei piedi per terra.
 A cura di Camilla Robuschi

https://www.facebook.com/michele.fiordispini

https://www.instagram.com/michele_fiordispini/

listino prezzi michele fiordispini

GIARDINO

OLIO SU TELA 40 X 50
2020

VENDUTO Coll Privata

cAMILLA

OLIO SU TELA 50 X 70
2018

€ 1200

eDICOLA

OLIO SU TELA 18 X 25
2020

€ 430

nOTTE BIANCA

OLIO SU TELA 20 X 25
2020

€ 450

nUMERO NOVE

OLIO SU TELA 20 X 30
2020

€ 500

MILO

OLIO SU TELA 30 X 45
2017

€ 750

MAVI

OLIO SU TELA 30 X 40
2019

€ 700